La LTP VAP chiude con una sconfitta al tiebreak un buon campionato

GRISSIN BON OTTOTECNICA GIOVOLLEY RE – L.T.P. VAP PC 3-2 (11-25; 25-23; 21-25; 25-12; 15-12)

L.T.P. VAP PC: Mazzocchi 9, Rocca S. 4, Rocca B. 11, Rabija, Chinosi 16, Contardi, Boiocchi, Gilioli, Lo Bartolo 6, Molinari 12, Caviati, Bersanetti (L). All. Chiappafreddo-Savi

Si chiude con una sconfitta al tiebreak il campionato delle giovani piacentine targate L.T.P. superate nel set breve dalle reggiane del Giovolley al termine di una partita altalenante, dove si è avuta l’impressione che le ragazze della Academy avessero la possibilità di portare a casa l’incontro.

Coach Chiappafreddo parte con la diagonale Rocca S.-Chinosi, bande Mazzocchi e Rocca B., al centro Molinari e Lo Bartolo con Bersanetti libero. Dopo una prima fase di studio (3-2) la LTP prende il largo (9-19) costringendo l’allenatore locale a chiamare entrambi i time-out (7-16). Le reggiane sono molto fallose, le piacentine ne approfittano e portano a casa velocemente il set in proprio favore (11-25).

Nel secondo parziale il match sembra prendere la stessa direzione del set precedente (8-13), tuttavia la formazione locale inizia ad essere meno fallosa e recuperare qualche punto (9-14); le giovani di Chiappaffreddo trovano la forza effettuare un nuovo allungo (13-21). Qui accade l’incredibile con la Academy che smette di giocare, le reggiane approfittano del totale blackout in casa VAP e con un parziale netto (13-2) pareggiano i conti sul 25-23.

Nel terzo set, dopo una fase iniziale equilibrata (7-6) le piacentine trovano la forza di portarsi avanti di qualche punto (10-12). E’ un turno di battuta di Mazzocchi a creare un gap importante (20-23) con le giovani della Academy che riescono a concludere vittoriosamente il set sul 21-25.

Dopo un fase iniziale equilibrata (10-5) ad inizio del quarto parziale la squadra ospite è in difficoltà: coach Chiappaffreddo, dopo aver sfruttato entrambi i timeout, prova alcuni cambi, senza sortire l’effetto sperato. Giovolley incrementa il vantaggio (19-9, 21-10) per poi andare a vincere il set 25-12.

Nel tiebreak la formazione locale riesce a allungare ed al cambio campo si porta sul 8-4. La Academy rosicchia alcuni punti e si porta sul 13-11. Una freeball non capitalizzata regala la palla del set alle locali che portano a casa l’incontro (15-12).

I nostri partner e sponsor